Proteine: reperirle dai vegetali?

By | September 26, 2016

Le proteine non si trovano solo nei prodotti di origine animale, ma ne sono ricchi anche quelli vegetali. Nel caso di una dieta vegetariana o vegana, infatti, occorrerà assumere quotidianamente fonti proteiche valide, per consentire al corpo di ricevere il giusto apporto di amminoacidi.proteineTra le fonti proteiche migliori vegetali troviamo il tofu, da utilizzare come alternativa per carne o formaggio: è un alimento estremamente versatile, ottimo per preparazioni di molti tipi ed è anche ricco di ferro e sali minerali. Una porzione di tofu da 140 grammi ha ben 11 grammi di proteine.
Anche i tempeh, a base di soia fermentata, è molto valido contenendo ben 18,2 grammi di proteine in solo 100 grammi di prodotto: è un alimento non molto conosciuto in occidente, ma che può essere reperito nei negozi di prodotti biologici.


La quinoa è il falso cerale più noto e apprezzato, contenendo tutti i 9 amminoacidi essenziali per il funzionamento del nostro corpo. Per 100 grammi di quinoa cotta si hanno 4,4 grammi di proteine. Anche un’insalata può divenire proteica: come? Cospargendola di deliziosi semi di canapa, dotati di 8 amminoacidi essenziali ovvero isoleucina, fenilalanina, leucina, lisina, treonina, valina, triptofano e metionina. Trenta grammi di semi di canapa hanno ben 6 grammi di proteine.
Uno spuntino proteico d’eccellenza sono le mandorle sgusciate, che possono avere fino a 20 grammi di proteine in 100 grammi di prodotto: sono tra i frutti secchi più ricchi da questo punto di vista e, proprio per questo motivo, sono molto apprezzati dagli sportivi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *